LOADING

Type to search

“Oltreoceano” #6:il blog di Pierfrancesco Oliva

Share

Ciao a tutti,
dopo ben tre settimane rieccoci qui a parlare di ciò che succede nella mia vita qui negli Stati Uniti. A parte le festività che mi hanno concesso ben tre giorni di vacanza passati con la mia seconda famiglia New Jersey, è stato un comunque un periodo di duri allenamenti e lavoro,
 che comunque hanno portato dei buoni risultati e soddisfazioni.

La prima partita post Natale, la gara del riscatto.

La prima partita che abbiamo giocato è stata contro Maryland Eastern Shore squadra di livello discreto che quest'anno ho giocato contro alcune delle migliori squadre nell'NCAA. E' una di quelle squadre che vengono pagate per giocare certe gare in cui hanno praticamente nessuna possibilità di vincere. In quella partita siamo sempre stati in vantaggio, anche se loro non si sono mai rassegnati ed hanno comunque provato ogni volta a ritornare in partita. Noi, comunque, siamo stati bravi a tenerli sempre a distanza di sicurezza. Quella constro Maryland è stata un pò la partita del riscatto per me perché venivo da un periodo buio dal punto di vista realizzativo ed alle fine della partita sono stato molto soddisfatto delle statistiche che racimolate in soli 15 minuti.

Capodanno+Richmond= 7+5+3

Capodanno l' abbiamo passato con la squadra a Richmond perché avevamo la prima partita dell' Atlantic 10. Anche in quella partita ho dato il mio contributo con 7+5+3 assist in 13 minuti. Il match è stato deciso nell' ultimo possesso dal mio compagno di squadra Bembry che ha segnato in fadeway il canestro del vantaggio e della conseguente vittoria.

VCU, il compleanno e la gara di oggi contro Akele

Arriviamo quindi alla partita con VCU di 3 giorni fa che abbiamo perso buttando via il vantaggio che ci eravamo costruiti a causa di molti liberi sbagliati. Molti mi hanno detto che quella è stata la mia miglior partita, perché sono riuscito a impattare la gara da ogni punto di vista, soprattutto difensivo. L'importante è pensare al futuro ed il futuro è già arrivato e si chiama Rhode Island (gara in programma alle ore 18:00 italiane). Si, infatti, appena due giorni dopo il mio compleanno giocheremo contro la squadra del mio amico Akele che avrò il piacere di rincontrare. Sarà di sicuro una partita molto interessante. 

Come al solito, un abbraccio ed appuntamento alla prossima settimana,
Pierfrancesco

®Riproduzione Riservata