LOADING

Type to search

“Moolala” #18: il blog di Marco Laganà

Share

Buonasera,
Le giornate si allungano, la primavera si avvicina e il meglio della stagione sta per arrivare. 
Mentre scrivo, Darius Jonhson-Odom, mio ex compagno di squadra lo scorso anno qui a Cantù, ha appena fatto un assist per Printezis per il 65-47 Olympiacos ai danni dello Zalgiris
Quando sono a casa, cerco sempre di guardare le partite di Eurolega. Giocatori come Spanoulis, Lull, Rodriguez, Teodosic o De Colo (ne ho citati due qualsiasi) mi fanno letteralmente impazzire. Spanoulis su tutti. 

In questi mesi, e soprattutto negli ultimi giorni, si è parecchio sentito parlare della diatriba tra FIBA ed  Eurolega, e su come accaparrarsi i club per partecipare alle competizioni organizzate da queste due federazioni.

Personalmente, probabilmente perché sono un tradizionalista, il format dell'Eurolega mi piace e non lo cambierei mai. Ogni anno ci giocano le squadre migliori, sia dentro che fuori dal campo, quindi non capisco perché le società dovrebbero accettare un cambiamento quando una cosa funziona molto più che egregiamente. 
Ma, sicuramente, dietro ci sono cose di cui noi ne possiamo sapere davvero ben poco. In cuor mio spero possa continuare ad esistere una competizione del genere. 
Detto questo, a livello personale è stata una bella settimana. Mi sono allenato con intensità e finalmente ho potuto fare una minima parte di allenamento con la squadra. Chiaramente ancora è presto per poter pensare di allenarmi 5vs5, però già solo poter fare il riscaldamento con i miei compagni mi da tanta felicità ed energia. 
Spero che di energia ne abbiamo tanta anche i miei compagni domenica quando andremo al Forum per affrontare Milano. 
Io sarò lì a fare il tifo sperando in una bella serata, ma soprattutto una bella partita. 
Buona Festa del Papà,
Marco.
®Riproduzione riservata