LOADING

Type to search

Share

Scusate per il ritardo di una settimana, ma anche stavolta (come l’ultima volta in cui ho saltato un appuntamento del Blog) lo studio ha avuto la meglio.

Questa settimana è stata molto diversa dalle precedenti perché era quella dedicata ai “finals”: gli esami finali che mi hanno traghettato alla fine della mia prima esperienza collegiale. E voi vi chiederete: “Cosa farà Fede alla fine di quest’anno accademico?”. Beh, la mia estate sarà composta da nuove avventure in tanti Paesi, allenamenti e un po’ di sole. Lo scopo era mantenere lo stesso GPA (media voti) dello scorso semestre (3.9 su 4.0), però non so se ci riuscirò dato che la grammatica inglese è un po’ un “pain in the butt”.

The Week

Tra studenti in crisi, notti in bianco e persone addormentate sulle panchine, in questa “the week” ne vedrete delle belle.

Lunedì ho passato la giornata per studiare per l’esame del giorno dopo, ripassando un po’ quello che avevano spiegato nella seconda metà del semestre. Inoltre abbiamo avuto il “Midnight Breakfast”: in pratica, tutti noi che viviamo nei dormitori ci siamo trovati nella mensa alle 11 di sera per fare colazione fino alle 12. Insomma, il classico snack di mezzanotte. Al mio ritorno cosa succede? Vedo un mio amico sulle poltrone nella lobby a studiare, mentre io me ne stavo andando a letto.

Detto ciò arriviamo a martedì mattina. Mi sono alzato per fare colazione e indovinate nella lobby chi c’era? Ancora lui: bomber della sera prima addormentato con la testa sul computer. Alle 3 avevo il mio esame di Western Civilisation: non era difficile, ma dovevo anche aiutare dei miei compagni di squadra che non dovevano fallire il test. Mission accomplished…

Mercoledì gli esami sono terminati. Come ultimo step dovevo solo preparare un progetto da presentare l’indomani. Avrei dovuto parlare in inglese, di fronte a tutta la classe. Facile, no? Perciò ho trascorso la giornata ripetendo in camera ad alta voce per provare il mio speech.

Giovedì, 8 am, lo studente modello Federico si è presentato in maglioncino e jeans in classe per presentare proprio progetto, sperando di fare un effetto piacevole sull’insegnante per via dell’accento italiano. La sera ho aiutato Logan a caricare tutto in macchina perché sarebbe partito la sera stessa. E indovinate cosa abbiamo visto nella lobby? Un insieme di 30 persone con i computer accesi che provavano a studiare: la scena di lunedì sera moltiplicata per 30. Un chiasso incredibile, oltre al fatto che ci tiravano dietro parole su parole perché noi (a differenza loro) avevamo già finito gli esami. Che bello…

Venerdì: Logan è partito e anche io ho lasciato il college per qualche mesetto per raggiungere mio fratello Dani.

Playlist

SAD! – XXXTENTACION

I like it – Cardi B

Guatemala – Swae Lee

I don’t even speak sanish lol – XXXTENTACION

X – Nicky Jam

Casa mia – Noyz Narcos

1942 – G-Eazy

Scooby do pa pa – Dj Kass

A presto, Michigan

Stavolta sì! Devo salutare il Michigan perché sono arrivato alla fine della mia prima stagione ed esperienza collegiale americana. Le emozioni sono tante e le soddisfazioni sono enormi. Non avrei mai pensato di prendere una decisione del genere e di portarla fino in fondo. Manca ancora qualche annetto per concludere tutto il percorso, ma il traguardo è sempre più vicino. Sono convinto che questa esperienza abbia cambiato il mio modo di pensare: mi sento più maturo e consapevole delle mie azioni. Non vedo già l’ora di iniziare il mio secondo anno al Rochester College, anche perché finalmente sarò in campo anche io a lottare. Ci sarà da divertirsi.

Tags:

You Might also Like