LOADING

Type to search

Strepitosi Jerrells e Goudelock, Milano tiene al sicuro il fattore campo e batte Trento. 90-80 al Forum

Matteo Bettoni 7 giugno 2018
Share

L’EA7 vince anche gara -2 sul parquet del Mediolanum Forum. Una partenza lenta non limita i ragazzi di Pianigiani che ribaltano il vantaggio della Dolomiti nel primo tempo grazie agli americani Goudelock (25) e Jerrells (27) e conducono fino alla fine sventando anche un pericolo di rimonta di Trento nel terzo quarto sul +3. Milano tiene il fattore campo ben saldo vincendo 90-80 gara -2. I Milanesi volano sul 2-0 nella serie finale valida per lo scudetto.

Il primo tempo

Il secondo scontro delle Finali scudetto comincia con un ritmo più lento di gara-1. Trento non si lascia offendere e mette subito la testa avanti sul 2-6 ma Milano non ci sta e accende le polveri con Micov e Goudelock portando la gara in equilibrio sul 12-11.  Le aquile della Dolomiti tengono alte le percentuali (9/13 da due nella prima frazione) e in più trovano da Ojars Silins 10 punti che valgono il +4 (16-20). Non trovando il pitturato come in gara -1, l’EA7 gioca coi singoli e infatti sono proprio Goudelock e Jerrells a tenere a galla i padroni di casa. I due americani si combinano per gli 11 punti che tengono Milano attaccata a Trento (27-29). Gli ospiti vanno sul +9 all’inizio della seconda frazione, ma Milano reagisce bene con un parziale di 12-3 che gli permette di mettere la freccia per il 41-39 e prendere definitivamente il vantaggio. È ancora Jerrells a segnare tre triple consecutive, poi firma l’assist per Goudelock accompagnato dai punti di Kuzminskas e Micov. È +10, 57-47, dopo 20’.

Il secondo tempo

La ripresa è altalenante e segnata da parziali. Prima l’EA7 con un 7-2 allunga il distacco sul 64-49, poi Trento taglia la doppia-cifra con un 0-7 firmato Silins-Sutton-Forray. Ancora una volta sono gli americani a fare la differenza per i padroni di casa sul lato offensivo e quello difensivo con 4 punti della coppia Goudelock-Jerrells e una stoppata con un paio di rimbalzi offensivi per Tarczewski. Dopo le triple di Bertans e Goudelock che valgono il +14, Trento mette lo spauracchio a Milano tornando sotto con un parziale di 3-10 firmato Sutton, Gomes e Franke per il 74-71. Mancano 4’ alla fine e l’EA7 sembra perdere il ritmo che aveva creato il vantaggio nel primo tempo, ma sono due le giocate che decidono la gara. Sutton commette fallo antisportivo sul tentativo di schiacciata di Gudaitis che così crea un gioco da 4 punti con liberi e l’extrapossesso capitalizzato da Micov (80-71). Di nuovo risorge Trento con Shields, 4 punti in fila, ma è lo stesso americano a chiudere la partita commettendo infrazione di passi sul -7 e 1’ da giocare. Jerrells, capitan Cinciarini e Gudaitis mettono il sigillo per il 90-80. Gara -2 è delle scarpette rosse.
Tabellino:

EMPORIO ARMANI OLIMPIA MILANO: Goudelock 25, Micov 11, Vecerina NE, Pascolo 0, Tarczewski  4, Kuzminskas 4, Cinciarini 2, Cusin NE, Abass NE, Bertans 6, Jerrells 27, Gudaitis 11;

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Franke 3, Sutton 8, Silins 15, Forray 9, Conti NE, Flaccadori NE, Gutierrez 7, Czumbel NE, Gomes 18, Hogue 3, Lechtaler NE, Shields 17;

Parziali singoli: 27-29, 30-18, 14-14, 19-19; Parziali progressivi: 27-29, 57-47, 71-61, 90-80; 

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1