LOADING

Type to search

Openjobmetis versione 2018-19: “Il grande lavoro di questa estate porterà i suoi frutti”

Matteo Bettoni 2 ottobre 2018
Share

La Openjobmetis è carica. Pronta per inaugurare la stagione 2018-19. Dopo una pre-season avvincente, Varese leva il telo rosso da una macchina per la maggior parte rinnovata e pronta a partire a mille. Evitare passi falsi è il primo obiettivo di una stagione che la squadra di Caja dovrà calibrare al meglio per sfruttare con il massimo impegno il doppio appuntamento italiano ed europeo.

Duro lavoro e impegno

“Questi ragazzi hanno lavorato molto bene tutta estate. Stiamo aspettando la stagione. Domenica si inizia e se gli sforzi pagheranno, tutto potrà prendere la giusta direzione”. Parole del team manager Massimo Ferraiuolo durante la presentazione alla Factory Outlet di Cassano Magnago a cui ha partecipato tutta la famiglia biancorossa. Dal presidente Marco Vittorelli, Attilio Caja e il suo coaching staff agli sponsor “Varese nel cuore“, “Il Basket Siamo noi“, “Pasticceria Zamberletti” nonchè Lindt tutti credono in un unico obiettivo: vedere Varese al massimo della sua espressività e perchè no, eguagliare il risultato dell’anno scorso.

La grande famiglia della Pallacanestro Openjobmetis Varese

La convinzione di Avramovic

Aleksa Avramovic è uno dei 5 giocatori rimasti dall’anno passato. Una colonna della nuova Varese. Conosce ormai molto bene l’ambiente varesino, coach Caja e il suo sistema di gioco, mediatore tra il ‘vecchio’ e il ‘nuovo’.

Avramovic alla presentazione 2018-19

Il match iniziale contro Brescia potrebbe rivelarsi la copertina di una stagione in cui potrebbe davvero prendere le redini della squadra. Insomma, diventare il go-to-guy della Openjobmetis Varese. “Io gioco con tanta energia, è normale. Chi mi conosce lo sa. Ho l’esperienza dei due anni passati, conosco tutto qua. Mi serve ancora un po’ di confidenza, ma sento che tutti credono in me” e poi si lancia anche in un pronostico per il primo incontro della stagione con la Germani: “Anche Brescia ha cambiato molto come noi. Hanno Vitali che è il miglior giocatore italiano. Sarà una partita diversa da tutte, ma noi giocheremo in casa. Vinceremo noi”. La Openjobmetis è pronta ad aprire la stagione e sembra aver trovato il suo prossimo leader.

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1