LOADING

Type to search

Nedovic e James inarrestabili. Milano annienta Brescia 81-59 e vola in finale

Matteo Bettoni 29 settembre 2018
Share

Dal PalaLeonessa riparte ufficialmente anche la stagione dell’AX Armani Exchange e della Germani Brescia. Per Milano è la prima vera occasione per testare su un palcoscenico importante i suoi nuovi acquisti, a Brescia si presenta l’opportunità di rodare una squadra completamente nuova ereditiera di una spirito guerriero e da quest’anno anche del doppio impegno settimanale.

La gara

Pronti e via Milano sembra frastornata dal ritmo di Brescia. I ragazzi di Diana corrono forte lungo il campo e prendono la testa della gara, Mika e Hamilton spaccano il ghiaccio. Milano c’è, Micov e Brooks ci sono (2-5), ma risponde all’appello anche Abass che non risparmia i suoi ex compagni e affonda 4 punti. Brescia vuole giocare anche da sotto, invece Milano trova il suo faro in Mike James che mette a segno un gioco da 4 punti, assecondato da un’altra tripla di Micov grazie all’extra-pass di Nedovic, e poi stacca il ferro dal vetro con una schiacciata poderosa accompagnata dai primi due punti nella gara di Burns. Brescia subisce un parziale di 0-7 a causa di una povera percentuale da fuori (0/5) che continuerà poi nel corso della gara mentre Milano sfugge con le triple in fila di Della Valle, James e Nedovic per il 31-20. Vitali e Hamilton non ci stanno e accorciano prima della fine del primo tempo fino al -5 (35-30). Quei cinque punti saranno però solo un lontano ricordo perché all’inizio del terzo quarto Milano attiva il turbo e annienta i padroni di casa con un parziale di 17-0 costruito con gli sforzi di Nedovic e Micov sul versante offensivo, Gudaitis e Brooks su quello difensivo. Brescia non segna per quasi 6 minuti nel terzo quarto grazie ad un’impeccabile difesa dei milanesi che scappano e staccano il biglietto per la finale di fatto già alla fine del terzo periodo. Nedovic e James segnano anche ad occhi chiusi (9/15 da tre in due, 40 punti totali), l’americano concede qualche penetrazione ad Allen o l’Abass di turno, ma non è nulle di preoccupante visto che nell’ultimo parziale l’Armani Exchange tocca anche un comodo +27 sul 72-45 rimodellato solo dagli ultimi canestri di Abass a fine gara per l’81-59 finale.

Tabellino:

AX Armani Exchange Milano: Nedovic 23 (2/3 da due, 6/8 da tre), James 17 (3/8 da due, 3/7 da tre), Micov 12 (3/4 da due, 2/6 da tre);

Germani Brescia: Abass 15 (7/8 da due), Hamilton 14 (6/8 da due) con 10 rimbalzi;

Parziali:

Singoli quarti: 20-13, 15-17, 23-11, 23-18;

Progressivo: 20-13, 35-30, 58-41, 81-59;

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1