LOADING

Type to search

L’Armani Exchange sfiora la rimonta, ma si perde nel finale con due palle perse sanguinose. Passa Valencia 89 a 93

Matteo Bettoni 22 marzo 2018
Share
Per il ventottesimo e terzultimo atto dell’Eurolega, Milano, reduce da due sconfitte consecutive, affronta il Valencia che invece arriva dalla vittoria casalinga contro il Real Madrid. La gara fatica a prendere una direzione nei primi minuti del quarto di inizio, ma appena Gudaitis mette piede sul campo l’Armani Exchange riesce a mettere la testa avanti grazie ai 7 punti del lituano che portano i padroni di casa sul +9 (20-11). Valencia risponde con un mini parziale di 0-6 alla fine dei primi 10 minuti, si fa risentire nel secondo quarto con il 3/3 da oltre l’arco di un caldissimo Van Rossom e le fiammate di Green che pareggiano la gara a quota 32 dopo il lungo vantaggio milanese. L’Armani Exchange si risveglia e rimette la freccia con Micov, Kuzminskas, Tarczewski e M’baye che inchioda a canestro il vantaggio del +3 di fine primo tempo (43-40). L’inizio della terza frazione è tutta spagnola perché Valencia segna 13 punti (Dubljevic, Sastre, Van Rossom e Martinez) contro i 5 di Milano per il 48-54, ma dopo il timeout chiamato da Simone Pianigiani i suoi si infiammano e mettono in cassaforte un controparziale di 11-3 per ritornare sopra 59-57. Fondamentali le 4 triple di Micov e 1 di Kuzminskas che vengono però annullate dalle bombe di San Emeterio e Green. Milano abbassa la tensione, Goudelock resta a secco di punti al debutto nell’ultima frazione e Valencia sfrutta l’opportunità volando sul massimo vantaggio (74-85) costruito principalemente sotto canestro con Pleiss. Ma quando la gara sembra finita, l’Armani Exchange infila 15 punti guidati dalla tre triple di Jerrells e la settima di serata di Micov nel giro di tre minuti ma sono proprio i due eroi della gara a perdere i palloni che segnano definitivamente la sconfitta milanese. Abalde segna gli ultimi 6 punti e al PalaBancoDesio termina 89-93 per Valencia.
Armani Exchange Olimpia Milano: Micov 27 (7/9 da tre punti), Jerrells 17, Gudaitis 13;
Valencia Basket: Green 18, Pleiss, Dubljevic e Van Rossom 11; 
Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1