LOADING

Type to search

Il Pana rimonta il -17, l’AX sfiora la vittoria ma la sfortuna decide la gara. Termina 95-96 per i greci all’OT

Matteo Bettoni 5 aprile 2018
Share
Per la trentesima e ultima giornata di Eurolega, Milano ospita il Panathinaikos. Per i greci lo scontro vale la terza posizione in graduatoria (aspettando gli esiti delle gare di Olympiacos e Real Madrid domani sera). Due parole chiave che raffigurano la gara per i milanesi: aggressività e sfortuna. L’Armani Exchange vola sulle ali dell’entusiasmo per tutto il primo tempo lanciata dai 9 punti iniziali sia di Kuzminskas e i 6 di M’baye nel primo quarto. Cinciarini e Pascolo si scatenano nella seconda frazione e trascinano Milano al +17, massimo vantaggio prima dell’intervallo. I greci si svegliano e rosicchiano punti. Fondamentali Calathes e James che accorciano a -8 per il 69-61 e aiutati da Denmon e Gist prendono il vantaggio sul 84-87 ma Bertans pareggia. Milano fatica ma trova 8 punti con Goudelock e Gudaitis. Sfortunato l’autogol di M’baye che consegna il +1 finale ai greci.
 L’Armani Exchange parte molto forte sull’asse Kuzminskas – M’baye che segnano 6 punti a testa nei primi due minuti di gara. Milano trova il +9 con la tripla di Goudelock e poi il vantaggio in doppia cifra sul 22-12 che il Panathinaikos accorcia con Pappas e Gist.
Milano trova risorse dalla panchina. Pascolo entra e ci mette lo zampino. Il lungo e Cinciarini si dividono punti e assist per il parziale di 10-4 che allunga sul +17 (47-30 e 49-32). I greci alleggeriscono con Gist, Denmon e Singleton.
I giocatori del Panathinaikos affrontano il secondo tempo con un altro tono. Milano si prende il primo spavento della gara quando il Pana torna sotto a -8 con due canestri in fila di Thanasis Antetokounmpo. Le fiammate di Calathes e James fanno 69-61.
Milano subisce un parziale di 0-11 a ridosso di terza e quarta frazione. Gudaitis interrompe il digiuno ma il Pana stringe la morsa sulla giugulare. Calathes e James segnano tutto quello che tirano. Segnano 19 punti su 26 totali della squadra e arriva il primo vantaggio greco a 14 secondi dalla fine. Sul 84-87, Bertans subisce fallo su un tiro disperato da oltre l’arco. Fa 3 su 3 dalla lunetta e prenota l’overtime che si apre con 3 palle perse di Milano. Payne segna il primo canestro. Gudaitis cattura due rimbalzi offensivi. Produce 4 punti e poi Goudelock segna altri quattro punti per il 95-94 a 7 secondi dalla fine. L’ultima azione è segnata dalla sfortuna. Dalla rimessa, James riceve palla e penetra a canestro e il suo tiro rimbalza intorno al ferro. M’baye tocca per spedire fuori la palla ma è l’autogol dell’ultimo secondo. Il Pana vince sul foto-finish 95-96.
TABELLINO
Armani Exchange Olimpia Milano: Gudaitis 18, Kuzminskas 16, Goudelock 13, Pascolo 11;
Panathinaikos A.O.: Calathes 18, Gist 18, James 18, Denmon 12;

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1