LOADING

Type to search

Curry torna in campo, ma esce nel terzo quarto con un infortunio al ginocchio

Matteo Bettoni 24 marzo 2018
Share

Curry recupera dall’infortunio alla caviglia, spavento per il legamento 

Dopo aver saltato 21 gare nel mese di marzo, Stephen Curry è tornato in campo stanotte nella vittoria contro gli Atlanta Hawks per 106-94. Il play dei Warriors però si è infortunato nel corso del terzo quarto.

In seguito ad una lotta a rimbalzo tra Mike Muscala e JaVale McGee, il due volte MVP è stato travolto dal suo centro subendo un infortunio al legamento del ginocchio sinistro.

Curry non ha fatto ritorno nel quarto quarto e la squadra ha comunicato che il giocatore sarà sottoposto in giornata alla risonanza magnetica.

Stanotte contro Atlanta 

Nella partita di stanotte, Stephen Curry ha fatto registrare in 25 minuti sul parquet 29 punti con 10-18 al tiro (3-8 da tre, 6-6 ai liberi) accompagnato da 7 rimbalzi, 1 assist e 1 stoppata. Buono sforzo anche nell’altro lato del campo dove Steph è riuscito a contenere Dennis Schroder, reduce da una gara da 41 punti, a 16 punti.

Le parole di Steve Kerr 

“Vediamo cosa ci dirà la risonanza. Non possiamo prevedere, aspettiamo il risultato. Ha recuperato dall’infortunio alla caviglia nelle ultime due settimane, teniamo le dita incrociate. Non sta facendo nulla di diverso da quello che ha fatto gli anni scorsi. E’ un dispiacere per Steph ovviamente ma andiamo avanti, abbiamo dei ragazzi che torneranno nelle prossime due settimane e possiamo vincere ancora molte gare di quelle che rimangono”.

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1