LOADING

Type to search

Brescia, Diana: “Ci sembrava di non riuscire a ribaltare l’inerzia. L’abbiamo vinta giocando insieme e con orgoglio.”

Matteo Bettoni 17 maggio 2018
Share

Nella serie vinta contro Varese, Brescia è stata lo specchio dei valori di un livornese doc come coach Andrea Diana. Tenacia, orgoglio e spirito per non mollare mai una serie che ha rischiato più volte di scappare di mano alla Germani. Ha spiegato tutto in conferenza stampa dopo gara -3 coach Diana:

“Varese è un’ottima squadra, voglio fare i miei complimenti più sinceri per la stagione e i playoff. Per tutta la serie hanno giocato con grande aggressività e onestamente ci sono stati punti, in tutte e tre le gare, in cui ci è sembrato poi di non riuscire a ribaltare l’inerzia. Io devo fare grandi ringraziamenti ai miei ragazzi. Sono andati contro ogni cosa e anche questa sera, su un campo come questo, molto difficile, sono riusciti a ribaltare la gara con orgoglio e usando ogni arma, rimontare 19 punti qua è simbolo di avere uomini che trovano sempre energie che hanno dentro di loro. Alla fine abbiamo e hanno vinto insieme, con spirito di squadra e tanta voglia di non mollare mai, non abbiamo mai pensato di essere fuori dai giochi, nemmeno sul -19. Cain ha fatto una giocata da grande giocatore per il pareggio. Ora andremo a giocare la prima semifinale della nostra storia tra l’altro contro Milano, dobbiamo rivendicare quel quarto di finale del lontano 1982”

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1